Cellulite e smagliature, gli inestetismi più odiati dalle donne

come combattere la cellulite

Non importa se si è modelle o semplici casalinghe, la cellulite è il problema più democratico del mondo, visto che colpisce 9 donne su 10. Esso è un inestetismo che si concentra per lo più su natiche e cosce ed è difficile fermarla, visto che la cosiddetta pelle a buccia di arancia, se trascurata, potrebbe resistere a una dieta bilanciata, al’ attività fisica e a molti trattamenti estetici. Non tutto è perduto, perché si può sia prevenire, sia contrastare se è nelle sue fasi iniziali, però lascia dei segni, strisce e pieghe biancastre chiamate smagliature.

Cos’è la cellulite e perché si forma

La cellulite è un inestetismo della pelle. Si manifesta silenziosamente, infatti la donna non ha sintomi specifici. Si verifica quando l’epidermide presenta un aspetto irregolare, bucherellato, simile alla buccia di un arancia. Esso non è altro che un accumulo di grassi in zone circoscritte, quali fianchi, glutei e cosce. La causa è un aumento di volume delle cellule adipose del tessuto connettivo. La cellulite è una esclusiva solo femminile, visto che sono degli ormoni specifici che contribuiscono a provocarla. Gli estrogeni servono all’organismo femminile, ma al contempo provocano uno squilibrio a livello di pannicolo adiposo. Esso è lo strato di cellule che contiene la riserva di energia del corpo.  Questi ormoni sessuali femminili favoriscono la ritenzione idrica, ovvero l’accumulo di liquidi proprio nelle cellule, le quali scoppiano e riversano i trigliceridi tra le cellule circostanti, provocando l’ostruzione e il malfunzionamento del microcircolo e l’aumento di volume del tessuto. Quindi, ritenzione idrica e cattive abitudini sono le principali cause della formazione dell’inestetismo.

Cosa sono le smagliature e perché si formano

Le striae distensae, altro nome per le smagliature, sono delle striature della parte superficiale della pelle. A seconda di dove compaiono, possono essere verticali, orizzontali, a raggiera o più o meno estese. La pelle si riduce di spessore e si formano questi antiestetici segni. Le cause sono strettamente legate a quelle della cellulite, visto che le variazioni di peso dovute a fattori ormonali e le cattive abitudini possono influire. Stanno diventando molto comuni dopo la gravidanza e tra i 14 e i 20 anni, visto  che interessano il seno, l’addome, l’esterno coscia e i glutei. In questo caso, anche gli uomini ne possono essere affetti e nel corpo maschile si notano su addome, torace, glutei, inguine e parte bassa della schiena. Come la cellulite, per prevenire questo inestetismo bisogna curare l’alimentazione e moderare la quantità di sale per evitare ritenzione idrica, bere molta acqua, cercare di fare moderato movimento fisico, prediligere abiti larghi per favorire il microcircolo e trovare dei prodotti che possono agire a livello locale per stimolare il drenaggio dei liquidi e, ai primi segni di inestetismo, applicare sulla zona GAG un prodotto efficace come la crema anticellulite Barò .

Conclusione

In conclusione, cosa bisogna fare quando si notano i primi segni e come contrastare cellulite e smagliature? Oltre a correggere le cattive abitudini che favoriscono ritenzione idrica, accumulo di grassi e blocco del microcircolo, sarebbe consigliabile scegliere una crema anticellulite efficace e potente. E’ stato

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*